Israel

China su se stessa.
Capelli castani scuri avvolti in una lunga treccia, occhi stanchi, incrocia il mio sguardo e continua mimando l’indifferenza.
Avrà avuto 8 anni la bambina dal passo lento.
Avrà avuto 8 anni e non certo un infanzia felice.
Trascinava malvolentieri il suo zaino sulla superficie sdrucciolevole delle stradine della città vecchia, come se stesse prendendo tempo.
Come se per lei fosse più importante il viaggio e non la meta.
Hello Kitty stampato sul suo zaino sorrideva, lei no.
Il mondo intero intorno a lei correva, lei no.
Niente la turbava per quelle strette stradine,
ne il gatto che sbucava da dietro l’angolo, ne i cori musulmani che si alzavano dalla moschea,
ne i grandi che giocavano a fare i duri con le pistole, ne l’esercito appostato in ogni dove.
Lei era racchiusa in una bolla, in un mondo tutto suo di cui non aveva certo timore.
Israele è in lotta da una vita.
Uno dei popoli più tormentati della storia.
Ma d’altro canto un popolo che con tenacia e determinazione si è rialzato sulle proprie gambe ed è cresciuto più forte di tanti altri.
Dal lato architettonico sono stati molto vigili e attenti a costruire il nuovo senza mai dimenticare il passato, cercando appunto di valorizzarlo e ricordare a tutti ciò che è stato.
Gerusalemme lascia di stucco e insegna che anche le tre più importanti religioni monoteistiche del mondo possano convivere insieme.
Basta uscire dal muro del pianto e imbattersi in una chiesa cristiana mentre in lontananza si levano le preghiere che arrivano dalla moschea.
Fa a dir poco paura la potenza scatenata dalla religione stessa, con migliaia di credenti che seguono e partecipano a rituali con tale passione.
Poi c´è Tel Aviv, dal profilo occidentale, fra grattacieli senza fine e spiagge affollate.
Un pò Spagna, un pò riviera romagnola ha nulla da invidiare a grandi nomi di città più blasonate.

Classico esempio di un viaggio per il quale parti con delle aspettative e torni con una visione completamente diversa.

Un viaggio che ho voluto intraprendere per aver una visione più completa di ciò che mi circonda,
per avere la certezza che la guerra è tale solo se la si alimenta,
che la libertà è ancora nostra
e che la fuori c´è un mondo tutto da scoprire.

loading